UN AVVERSARIO AL BACIO

UN AVVERSARIO AL BACIO

Il Foggia è ultimo in classifica. La sconfitta di Empoli brucia più del solito in casa rossonera anche perché gli uomini di Mister Stroppa erano riusciti per la prima volta in trasferta, in questo campionato, a chiudere la prima frazione di gioco senza subire gol e sul risultato di parità. Un vero e proprio record visto le terribili partenze delle prime tre gare giocate lontano da casa. Ma la novità statistica non ha confortato la squadra durante il quarto d’ora di pura follia nel quale Guarna ha dovuto incassare tutte e tre le reti da parte di un avversario apparso, fino a quel momento, alquanto abbordabile. Per il fato benevolo e per una strabiliante dimostrazione di equilibrio, la vetta della graduatoria è lontana solo 7 punti, distanza che rappresenta, di fatto, l’intervallo in cui sono comprese tutte le 22 compagini cadette. Il viaggio dalle polveri agli altari è quindi più semplice di quanto si possa pensare e può compiersi anche nel breve arco di due giornate come nel caso dell’Entella che in altrettante settimane, vincendo entrambi le partite, ha lasciato il quart’ultimo gradino, che divideva proprio con i satanelli, per piazzarsi in classifica dal lato che conta ovvero in ottava posizione a soli due lunghezze dalle prime.

Leggi tutto
E PER FORTUNA CHE SI DOVEVA GIOCARE DI SABATO…

E PER FORTUNA CHE SI DOVEVA GIOCARE DI SABATO…

Riecheggia ancora nella memoria il coro che spopolava nell’ultima parte della passata stagione quando, inneggiando alla serie B, i tifosi rossoneri si auspicavano di giocare di sabato. Un calendario alquanto dispettoso, invece, ha fatto sì che Il Foggia nei primi nove turni, considerando le sei giornate già disputate e le prossime tre in programma, abbia onorato il giorno dedicato ai cadetti solo in tre occasioni. Dopo la duplice trasferta esterna consecutiva che ha portato punti e serenità nell’ambiente, il 1° ottobre, di domenica quindi, si tornerà a giocare allo Zaccheria per ospitare il Novara e cercare di conquistare la prima vittoria casalinga, risultato che in B manca dal 3 maggio 1998 quando i rossoneri sconfissero il Padova per 2-0 con reti di Oshadogan e Di Michele su rigore.

Leggi tutto